Formarsi Storie

Giovani: ma guarda cosa si inventano!

Nell’era in cui il famoso “posto fisso” al quale tanto anelavano le mamme è ormai soltanto un lontano ricordo – e dove purtroppo è lo stesso “lavoro” ad essere troppo spesso un miraggio, destinato nella maggior parte dei casi soltanto a qualche conoscente privilegiato – abbiamo deciso di andare a conoscere alcuni giovani che non hanno voluto arrendersi, che hanno tirato fuori tutta la loro grinta mischiandola da un lato alla fantasia – perché la loro scelta richiede una bella dose di creatività – dall’altro alla concretezza – necessaria a trasformare la fantasia in progetto. 

Young hopeful businessman

Molti dei giovani che oggi lavorano hanno scelto la via dell’estero, altri pur restando a casa si sono inventati soluzioni in cui spesso è la loro passione a diventare professione, dando vita a figure che solo fino a pochi anni orsono erano assolutamente impensabili. A noi piace molto questo spirito di iniziativa, che smentisce i luoghi comuni sui nostri ragazzi: un po’ per curiosità (troviamo intrigante scoprire le figure professionali che si sono inventati) ma anche per riconoscere il merito di chi ha osato mettersi in gioco scommettendo tutto su se stesso, siamo andati a conoscere alcuni di loro che hanno intrapreso professioni veramente nuove (parleremo con un “Youtuber” e con un “Vinilaro”… concedeteci il beneficio del neologismo!), ma conosceremo anche giovani che svolgono una professione “vecchia”, nel senso che ciò che fanno ha alle spalle una buona dose di storia, però rivista e corretta secondo i canoni culturali più attuali. In questo caso, ad essere protagonisti saranno una tatuatrice ed un agricoltore. A proposito di blogger… ci autoreferenzieremo: sempre facendo passare il neologismo!

Danda Delfino

POTREBBERO INTERESSARTI

You must be logged in to post a comment.