Atelier Comunicare Formarsi

Agosto in città

Agosto, il mese delle vacanze per antonomasia, sta cambiando il proprio volto. Ed il Ferragosto – momento clou dell'estate – lo rappresenta nella sua idealità. Sono ormai diversi i Ferragosto che la gente trascorre in città: o, perlomeno, sono parecchie le persone che rimangono in città senza potersi concedere, per qualunque motivo, la cosiddetta “villeggiatura”. Però è anche vero il detto che “Necessità aguzza ingegno”, perciò se da un lato c’è la fregatura di non potersi concedere una vacanza, dall’altro c’è il modo di vedere l'altro lato della medaglia nella piacevolezza lucefinestrafirmadi vivere la propria città in modo diverso, grazie all’iniziativa di parecchi operatori (ristoratori e commercianti in primis) che ne inventano di belle per garantire i loro servizi a chi resta in città, complici probabilmente le difficoltà economiche del Paese, e di conseguenza dei cittadini e di chi gestisce le attività commerciali. 

Fatto sta che a noi, in agosto, la città ed il suo circondario piacciono davvero tanto. Volete mettere il piacere di gustarne la pace (in agosto la città non conosce il caos, trasferitosi in gran parte sui litorali!) che ci propone una città nuova, tutta da scoprire nel suo mostrarsi arrendevole alle nostre richieste. È più a misura d’uomo. È più vivibile. È più calda… forse fin troppo, ma la cosa bella è che si può sempre trovare qualcosa per ritemprarsi dall’eccesso di calore, proprio per il traboccare di idee che dicevamo prima: la città di notte indossa i suoi abiti migliori, ed apre le braccia per accogliere i suoi fedelissimi con intrattenimenti di ogni genere – culturali, canori, ludici… – che offrono qualche ora di spensieratezza e refrigerio, prima che ciascuno torni alla sua dimora.

Subito fuori dalle città, poi, ogni località si propone con una sua storia, che al folklore miscela immancabili quanto gradite idee, il più delle volte sfoderate dal magico cilindro dell’enogastronomia: alla faccia del colesterolo! Poi ci sono parchi, periferie verdi, sponde di fiume o altri spazi con aree appositamente create per accogliere chi desideri organizzare un barbecue o una merenda, o qualunque altra cosa per ritrovarsi con gli amici. Basta guardarsi un po’ intorno, le soluzioni non mancano. C’è sempre qualcosa di buono che ci aspetta, dietro quel muro.

Perciò, comunque decidiate di trascorrerlo, il nostro augurio è che possiate avere un Ferragosto sereno.

Danda Delfino

POTREBBERO INTERESSARTI

 

You must be logged in to post a comment.