Atelier Storie

In punta di parola

EgoBene è uno spazio di divulgazione molto semplice, senza alcuna pretesa di profondere nozioni o insegnamenti, ma con la semplice – nel senso di non artificiosa, perché facile non è! – ambizione di fornire qualche strumento che sia utile per aiutarci a guardare la vita con più ottimismo e slancio propositivo: e chiunque abbia avuto la benevolenza di voler conoscere meglio il blog già lo sa! In questa occasione, quindi, vogliamo gettare un altro sassetto nello… stagno della curiosità: sì proprio “stagno”, e non solo nel senso del significato abitualmente attribuito a questa espressione figurata, ma anche per la vera e propria stagnazione in cui anche la curiosità si trova, troppo spesso, relegata. 

Magic book

Vogliamo allora parlare di un argomento che secondo noi non è sufficientemente valorizzato, la poesia. Da sola occuperebbe intere librerie, non solo per raccogliere la produzione poetica fino ad oggi (s)conosciuta (!), ma soprattutto perché a dispetto del silenzio che la circonda se paragonata ad altri generi letterari, la poesia ha molto da dire. Pensiamo che oggi a scandire il nostro modo di vivere siano tempi chiassosi e ritmi frenetici, che risucchiano le nostre energie in un vortice di follia tale da distogliere l’attenzione per sottrarla al pensiero, alle riflessioni che potrebbero portare ogni individuo a leggere la propria essenza. E la poesia potrebbe avere un ruolo fondamentale nell’aiutare l’Uomo a ritrovarsi. Questo perché lei è non semplice insieme decorativo di parole, bensì un’attività artistica – al pari di tutte le altre arti – che si configura con la magia evocata nel porre qualunque realtà, anche la più cruda, con un’armonia di spessore diverso rispetto a quanto possa fare la prosa: quella poetica, è espressione delicata, che figura il senso recondito delle cose, il valore primordiale che favorisce il contatto con la nostra essenza cosmica.

Qui ci fermiamo, perché il discorso dovrebbe a questo punto evolversi in analisi molto tecniche che non fanno al caso nostro. A noi basta sapere – allo scopo di approfondirne la conoscenza – che la poesia a pieno titolo deve essere considerato uno dei temi fondamentali per il nostro star bene, perché dalla sua purezza prende vita la voce mistica del poeta che trasporta l’emozione – individuale e popolare – diventandone espressione, pur se non sempre compresa e condivisa quando meriterebbe.

Però, anche se non sempre sappiamo riconoscerli, di poeti ne abbiamo più di quanti si possano immaginare, che con le loro parole portano conforto, speranza, emozione per diffondere piacevolezza nel nostro essere, per incoraggiarci a pensare. Lasciamo spazio a uno di loro, che la “Poesia” ha saputo raccontarla come pochi altri.

Danda Delfino

POTREBBERO INTERESSARTI

You must be logged in to post a comment.