Atelier Comunicare

In via di estinzione

Da qualche giorno ero presa da un dubbio: mi ero soltanto sognata che esistesse una certa parola, perché del suo significato non ne vedevo proprio traccia in giro, oppure una volta c'era, ed aveva pure un senso? Forse era solo una mia idea, un qualcosa che non aveva forma e significato, ma a me sembrava di averne sentito parlare, a suo tempo… anzi, più volte, se andavo indietro con la memoria.

Allora, tormentata da insana curiosità ho compiuto un gesto inconsulto: ho preso un dizionario della lingua italiana – sarò mica vittima di qualche morbo virulento, che si sta impossessando delle mie membra? – per verificare se il ricordo che mi assillava avesse o meno qualche veridicità. Grimace, Valencia, SpainEd ho scoperto un'atroce verità: quella parola l’ho trovata, non era frutto della mia insana fantasia, ma purtroppo appartiene ad una delle tante “specie” che, sottoposte allo stupro dell’umana follia, sono orma da considerare in via di estinzione.

Alla parola “educazione”, infatti, il dizionario cita che trattasi di “atto di comportarsi in ogni occasione in modo corretto e garbato”. E quanto accora accade? Ben rare volte, e probabilmente la cura per salvarla è improponibile, troppo semplice da applicare visto che la ricetta prescriverebbe di usare metodi anche loro ormai poco conosciuti: che so, un per favore e un grazie di tanto in tanto, buongiorno o buonasera a seconda delle circostanze, meglio se accompagnati da qualche sorriso, di cui non ne occorrono dosi esageratamente massicce, ma un semplice stender di labbra qualche volta al giorno… è tanto difficile?

Non mandiamo queste cose in soffitta, teniamole con noi come valori preziosi intorno ai quali costruire la nostra quotidianità. E se una giornata nasce storta, ricordate che questi semplici ingredienti hanno il potere di farla diventare magicamente migliore!

Danda Delfino

POTREBBERO INTERESSARTI

 

 

You must be logged in to post a comment.