EXTRA

Se son broccoli… fioriranno!

Fiorisce la salute nelle variegate forme delle crucifere: si tratti, infatti, di uno qualunque fra cavoli e verze, rape, cavolini di Bruxelles, broccoli, parliamo sempre di alimenti non solo gustosi ma anche decisamente sani. Ci accompagnano, in genere, per tutto il periodo del freddo – diciamo da ottobre fino a fine marzo, inizio aprile – e pur essendo impiegati in molte ricette anche elaborate, hanno il grande pregio di poter essere gustate con semplicità, anche soltanto cotte al vapore.

Volendo compiere il passo del “liberarci” dei gusti artefatti cui ci siamo abituati, per tornare ad apprezzare il sapore genuino dei cibi, possiamo iniziare proprio da questi alimenti: se poi alla genuinità del gusto aggiungiamo un altro aspetto importante per la salute, ovvero quello di offrirci sostanze antitumorali, non resta che organizzarci per inserirli quanto più possibile nella nostra dieta.bBROCCOLOfirma

Nella foto vediamo un bel piatto di succulenti broccoli, cotti al vapore e conditi con un po’ di sale, olio extravergine di oliva ed un po’ di pepe macinato: il broccolo è ricco di nutrimenti importanti come vitamina A e C, di ferro, calcio ed altri sali minerali, anche se chiunque richieda una dieta povera di fibre deve consumarlo con parsimonia in quanto ne contiene una discreta quantità. Se cucinato al vapore, però, possiamo utilizzare i suoi benefici sfruttando l’acqua di cottura – nella quale finiscono molte sostanze nutrizionali – per preparare zuppe di pane, ma anche per cuocere pasta o cereali (riso, farro, avena…). Il broccolo è un vegetale un po’ delicato, perciò conviene acquistarne la quantità da consumare – scegliendo i più compatti, dal bel colore verde – conservandola in frigo al massimo per un paio di giorni.

Danda Delfino

POTREBBERO INTERESSARTI

 

You must be logged in to post a comment.