EXTRA

Jalapeno, estro in cucina

Non stiamo parlando di un possibile nuovo chef da far debuttare nel grande spettacolo che i cucinieri ci offrono in svariate… salse, ma di un vero protagonista che, in cucina, ci sta da che mondo è mondo. bJALAPENOfirmaO, almeno, da sempre sta nella cucina dei paesi sud americani, dove è utilizzato in molte pietanze, per dare quel frizzo di magica piccantezza che non guasta mai. Il nostro protagonista è il peperoncino del tipo jalapeno che, originario del Messico, ha poi seguito la sorte di molti altri cibi… scoperti insieme all’America: ovvero, è piaciuto così tanto ai palati europei, da essere richiesto a gran voce!

Forse, maliziosamente, possiamo pensare che piacesse anche l’effetto leggermente afrodisiaco che gli è attribuito: oggi, poi, è cosa nota che soprattutto agli uomini può veramente far bene, visto che la capsaicina che contiene – una sostanza chimica in grado di neutralizzare alcune sostanze che causano il cancro – sembra ridurre la crescita del tumore alla prostata di circa l’80%. Non male, anche se in realtà la quantità di capsaicina necessaria per ottenere questo effetto richiederebbe un volume di peperoncini impossibile da consumare, e perciò la sostanza viene assunta in pillole, in quantità da dosare in base al peso corporeo e, soprattutto, dietro prescrizione medica.

Però, oltre alla piacevolezza che può trarne il palato, abituarsi ad usare i jalapeno (o, più in generale, piante del genere Capsicum, quindi peperoncini – anche quelli essiccati – e peperoni) non fa proprio male, anzi: il loro consumo aiuta a migliorare la circolazione sanguigna – in quanto efficace vaso dilatatore – ed ha un effetto benefico nel placare situazioni infiammatorie.

Danda Delfino

POTREBBERO INTERESSARTI

You must be logged in to post a comment.