EXTRA

Spezie allo specchio

Ancor prima dei pensieri sui benefici che possono avere per il nostro organismo, parlare di spezie porta alla mente storie leggendarie, ammantante da quell’alone fiabesco che si attribuisce ad ogni cosa misteriosa. Oddio, di per sé le spezie non sono ormai argomento troppo misterioso – sono diventate droghe di uso piuttosto comune in cucina – ma continua ad alitare intorno a loro quell’affascinante aura esotica che ne evoca le origini, in un Oriente dal quale molte provengono (in particolare l’Asia Meridionale). Quell’Oriente verso il quale molti volgono lo sguardo, perché ancora capace di tenere testa al dinamismo esasperato tipico del mondo occidentale. Quella parte di Oriente che ancora non ostenta di emulare la corsa alla ricchezza, privilegiando la conoscenza della Natura e dei suoi elementi, con l'obiettivo di raggiungere l’armonia, fisica e spirituale.

Le spezie indossano l’odore dell’essere e, se debitamente “ascoltate”, ci permettono di percepire ed acquisire la loro intensa essenza di vita: ciò che utilizziamo come spezia sono infatti radici, cortecce, resine, bacche o il frutto stesso di una pianta, ciascuna con la propria, unica ed affascinante storia. bEFFETTO SPEZIAfimraParlare di spezie è come leggere un libro di fiabe, che ti porta a fantasticare se riesci a farti portare dalla scia delle loro fragranze: che bello lasciarci andare al profumo della fantasia!

Ma tornando coi piedi sulla terra, dove le piante affondano le loro radici succhiandone il nettare di vita, per farlo proprio e poi trasmetterlo a noi. Prima di tutto c’è da dire che se volessimo fruire completamente dei loro benefici nutrizionali, dovremmo assumerne in quantità esagerate: cosa peraltro fattibile attraverso decotti, infusi o tisane, da preparare, però con gran cautela nelle dosi, perché se assunte in maniera misurata le spezie favoriscono la secrezione gastrica e la mobilità gastro-intestinale, ma esagerando nel consumo possono provocare irritazioni anche importanti alle mucose di stomaco e intestino. Per il momento concentriamo la nostra attenzione sulla gradevolezza delle fragranze che le spezie emanano, valorizzando il gusto delle pietanze ( e permettendoci di limitare l’uso del sale: neppure prendiamo in considerazione altre possibili soluzioni, come il fatidico dado e similari…). 

Al pari di quanto avviene con le erbe aromatiche, le spezie devono il loro aroma agli olii essenziali: per utilizzarle le tagliamo, così loro liberano gli olii che sprigionano il magnifico odore. Diversamente dalle erbe aromatiche – che si possono coltivare tranquillamente anche su un balcone, permettendoci così di averle sempre più o meno sempre fresche – la coltivazione delle piante da cui si ricavano le spezie è più complessa e richiede modi e tempi improbabili da mettere in pratica in ambiente domestico. Ma le vedremo, una per una. (clicca sul nome della spezia, nell’elenco che segue: presto troverai tutti i dettagli)

Danda Delfino

POTREBBERO INTERESSARTI

LE SPEZIE

  • anice
  • cannella
  • capsico
  • cardamomo
  • chiodi di garofano
  • coriandolo
  • curcuma (o zafferano delle indie)
  • curry
  • finocchio selvatico
  • ginepro
  • macis
  • noci moscate
  • pepe
  • pimento
  • senape
  • zafferano
  • zenzero

 

You must be logged in to post a comment.