logopag-01

Atelier della parola

Non saremmo certo qui a scrivere di scrittura e lettura, se non fossimo grandi amanti della nostra lingua italiana. Però, talvolta, per dare un po’ di frizzo al testo ci piace usare qualche termine più esotico: giusto per dare… qualche pennellata di colore, o anche un tocco come di aroma conturbante che offre alla lingua un senso di completezza sensoriale più avvolgente.

Ecco perché vogliamo parlare di Atelier della parola, per richiamare l’ambiente creativo degli atelier di un tempo, di quei luoghi – fossero questi studi, botteghe, laboratori… – in cui si dava inizio al nuovo, in modo un po’ anticonformista, anche un po’ bohémien se vogliamo.

A questo ci siamo ispirati parlare del modo in cui si possono suggerire composizioni di parole – e anche di immagini – così da dar vita a una narrazione gradevole del nostro sentire, magari sfruttando punti (e quindi s-punti) di vista inconsueti perché… nostri? Sì, nostri, come risultato di una crescita che ci dà il coraggio di osare, di metterci a confronto con il mondo esterno. Per comprenderlo, per farci comprendere.

In questa prospettiva EgoBene si pone come interlocutore qualificato nella consulenza a servizi editoriali, di comunicazione e immagine.