Atelier Comunicare Storie
0 0

I mondi del comunicare

Comunicazione è un segno, con un suo preciso significato noto ad almeno due soggetti, uno che lo trasmette l’altro che lo riceve. Comunicazione è un qualcosa di tangibile ma anche di intangibile: un sasso, una foto, un dipinto, una parola, una espressione del volto, un gesto del corpo. È comunque una testimonianza, la volontà di far sapere ad alti un […]

Continue Reading..
Comunicare Storie
0 0

Viva in Giappone

È possibile fotografare l’entusiasmo? A quanto pare… sì! O, almeno, è riuscita a farlo Rossella Baldecchi, sulla spinta dalla curiosità che la contraddistingue. Una curiosità sana, da intendere nel senso migliore del termine perché scaturente sia dal desiderio di comprendere il mondo con sguardo oggettivo, sia dalla sensibilità di comprenderlo con la passione di chi è capace di intravvedere l’aspetto […]

Continue Reading..
Comunicare Storie
0 0

Se il Destino ci mette lo zampino

Si può chiamare in tanti modi, ma il principio non cambia. Che lo si definisca destino, caso, fatalità, ventura… sempre si tratta di un evento preordinato da qualcuno che, talvolta, par proprio avere uno strano senso dell’umorismo. Il fatto che stiamo per considerare, nel suo incidentale verificarsi lo dimostra: è allo stesso tempo ventura per qualcuno, sventura per qualcun altro. […]

Continue Reading..
Storie
0 0

Dritto verso il cielo

È una delle piante più belle e generose che la Natura ci abbia regalato, l’abete, un albero che si presenta in svariate specie, anche se le più diffuse sono quello rosso (o Picea excelsa) ed il bianco (Abies pectinata), due generi molto presenti nelle foreste dell’Europa settentrionale e nelle regioni montuose dell’Europa centrale: diciamo che si tratta di piante predisposte […]

Continue Reading..
Comunicare Storie
0 0

Segni di nuovo

Quando un sassolino inizia a rotolare lungo un pendio, non può sapere se la sua corsa si arresterà presto, fermata da una buca del terreno, oppure se il capitombolare smuoverà così tanto la terra su cui passa da fargli prendere via via più forza. Nessuno lo sa – né il sassolino, né chi lo vede – anche se, osservandolo con […]

Continue Reading..
Atelier Formarsi Storie
0 0

Detti e contraddetti del Talmud

Un tuffo indietro nel tempo, per capire meglio il tempo che viviamo: leggendo il libro Detti e contraddetti del Talmud (vedi scheda libro) è questa la sensazione che ne abbiamo avuto. Lettura molto piacevole, facilita la comprensione di una cultura tanto antica quanto attuale. Per prima cosa Amedeo Spagnoletto – Rabbino capo alla Sinagoga di Firenze e autore del libro – […]

Continue Reading..
Storie
0 0

Bianco o rosso, ma non è vino

L’abete rosso – o Peccia (Picea excelsa) – ha foglie a sezione quadrangolare sparse tutte attorno ai rami: chiamato anche abete di Moscovia o di Germania, arriva a far svettare la propria chioma – a forma piramidale – fino ad altezze dai 25 ai 40 metri. Da marzo a giugno fiorisce, ed il suo frutto è una pina pendula a […]

Continue Reading..
Comunicare Storie
0 0

Dedicato a Lili

I fotogrammi iniziano a scorrere sullo schermo, mostrando paesaggi di bellezza conturbante che infondono nello spettatore una sensazione di pacatezza, perfetta a predisporre gli animi alla riflessione su sentimenti verso i quali è doveroso porsi con grande rispetto. In poche sequenze, un gioco abilissimo di montaggio anticipa, valorizzandoli, i contenuti di una storia: fra le prime immagini, predomina una Natura di […]

Continue Reading..
Storie
0 0

In principio era… la mano

O, forse, sarebbe più appropriato dire la zampa? Quella che gli antenati di noi umani avevano, al pari di molti primati, per starsene appesi ai rami degli alberi, cacciare o compiere chissà quali e tante altre azioni “animalesche”. Così è stato fin quando qualche ominide decise di mettersi su due zampe, destinando le altre due ad altre funzioni: quelle che, […]

Continue Reading..
Atelier Comunicare Storie
0 0

Passato e presente

Con il 31 dicembre 2017 i riflettori sull’anno di Pistoia capitale della cultura si sono spenti, ma non si è certo sopito il dinamismo che ne è originato. Per i cittadini è stata l’occasione di svelare capacità progettuali che si autoalimentano stimolando eventi che, oltre a essere molto interessanti sotto un profilo strettamente culturale, diventano momenti di aggregazione e crescita […]

Continue Reading..