logopag-04

Volare alto

Cos’è che ci aiuta a colmare il bicchiere fino all’orlo? Senza dubbio l’ottimismo, unito alla volontà di farcela nonostante tutto, con la convinzione che – a prescindere da come le cose vadano – possiamo in ogni caso tenere dritta la barra e navigare a testa alta quando si è certi di aver dato il meglio di noi.

Prendiamo allora il largo da persone e cose che possano provocare inutili sofferenze nell’animo, predisponendoci ad accogliere nutrimenti positivi per il corpo e per la mente: dispieghiamo le ali alla ricerca del nostro “io”!

Valutiamo le nostre abitudini (si tratti del cibo che consumiamo come delle persone che frequentiamo, della cura che dedichiamo a noi stessi), e impegniamoci a correggere quelle che generano senso di fastidio, valorizzando invece quelle che spontaneamente inducono verso gli atteggiamenti benevoli che favoriscono la serenità, e che si possono considerare il naturale viatico alla bellezza, nella totalità del sentire in cui corpo e anima si ritrovano, all’unisono, a fortificare lo spirito.

«Spiega le ali, mia cara. Ce le hai. Ce le abbiamo tutti, anche se sono ripiegate e ce le dimentichiamo. Smettila di trovare scuse. Sii libera» (tratto da “Donne che comprano fiori”).